«L’uguaglianza di genere, anche nella scienza, è cruciale. Riconoscere il ruolo delle donne come agenti di cambiamento è fondamentale per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda 2030. Cresce tra le bambine e le ragazze, in Italia e nel mondo, la consapevolezza del loro valore e del contributo che possono dare in ambito scientifico» ha dichiarato Raffaela Milano, Direttrice dei Programmi Italia – Europa di Save the Children in un’intervista rilasciata al Sole24Ore.

Il Ministero dell’Università ha rivelato che. nel 2021, il 22% delle ragazze iscritte all’università ha scelto un corso Stem (acronimo inglese di scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) in aumento rispetto agli anni precedenti. Sono cresciute soprattutto le immatricolazioni ai corsi di informatica e tecnologie Ict, che hanno registrato un +15.74%. Ma, come spiegato da Raffaella Milano, «molte giovani aspiranti scienziate sono ancora frenate da pregiudizi», spesso interiorizzati fin da piccole. «Il divario di genere si radica, infatti, sin dai primi cicli di istruzione, negli stereotipi, ancora oggi diffusi, che vorrebbero le ragazze poco portate verso le materie scientifiche e che bloccano sul nascere i loro talenti».

Just the Woman I Am è a sostegno anche di questa declinazione della promozione della parità di genere. L’assegno di ricerca JTWIA dedicato all’Innovazione degli strumenti computazionali per supportare tecnologie di biofabbricazione è stato vinto dalla dott.ssa Roberta Bardini, laureata in Biotecnologie presso UniTo e PhD in Ingegneria Informatica e dei Sistemi, diploma conseguito al Politecnico di Torino. La presa di servizio avverrà il 1° di agosto perché Roberta Bardini sta chiudendo una borsa di ricerca finanziata dal MISE su temi che sono anche oggetto dell’assegno JTWIA. La vincitrice è quindi già attiva nell’ambito di JTWIA e ha già partecipato alle iniziative dell’edizione 2022 della Just The Woman I Am.

JTWIA, con i fondi raccolti ha consentito di creare anche Assegni di Ricerca dedicati alle tematiche Studi di genereSTEM BioTech che si è aggiudicato il dott. Luca Falzea, laureato UniTo in Politiche e Servizi Sociali, dottorando UniTo-UniMi in Sociology and Methodology of Social Research che sta per discutere la sua tesi di dottorato e che ha preso servizio il 1° aprile 2022.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.