Nella splendida cornice della Cavallerizza Reale di via Verdi a Torino si è svolta oggi la conferenza stampa di presentazione della decima edizione di JUST THE WOMAN I AM al via domenica 5 marzo 2023. La manifestazione torna in presenza dopo lo stop causato dalla pandemia. Dal2014l’eventoorganizzato dal Centro Universitario Sportivo torinese in collaborazione con l’Università degli Studi di Torino e il Politecnico di Torino accompagna per le vie del capoluogo piemontese i cittadini, le associazioni e i sostenitori, tutti accomunati dalla scelta di non mancare per raccogliere i fondi a sostegno della ricerca universitaria sul cancro attraverso una corsa/camminata di 5 km non competitiva. A questa si affiancano le iniziative collaterali che promuovono la prevenzione, i corretti stili di vita, l’inclusione e la parità di genere.

Hanno aperto la conferenza stampa il padrone di casa Stefano Geuna (Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Torino) e Guido Saracco  (Magnifico Rettore del Politecnico di Torino). I relatori della conferenza stampa sono stati: Alberto Rainoldi (Vice Rettore per il Welfare, la sostenibilità e lo sport dell’Università di Torino), Laura Montanaro (Prorettrice Politecnico di Torino), Riccardo D’Elicio (Presidente Centro Universitario Sportivo torinese), Andrea Tronzano (Assessore Bilancio, Finanze, Programmazione economico-finanziaria, Patrimonio, Sviluppo delle attività produttive e delle piccole e medie imprese della Regione Piemonte), Jacopo Suppo (Vicesindaco Città Metropolitana di Torino) e Maria Grazia Grippo (Presidente del Consiglio Comunale della Città di Torino). In chiusura di conferenza sono intervenuti la Dott.ssa Floriana Fortunato, responsabile delle risorse umane di TGV INOUI, sostenitore principale e sponsor di pettorale della JTWIA, ed Elia Pinna, CEO Veronica One Hit Station, ancora una volta radio ufficiale della manifestazione. E’ stato trasmesso anche il video saluto del Vicepresidente Vicario CONI Nazionale Silvia Salis, che ha rinnovato il sostegno e l’adesione all’evento.

Just The Woman I Am si svolge rigorosamente nella prima settimana di marzo, in concomitanza con la Festa della Donna. Un’esperienza di sport divertente e unica aperta a tutte e tutti, dagli Under 18 agli Over 60, come singoli o in gruppo. L’appuntamento per il 2023 è il 3-4-5 marzo nella suggestiva piazza San Carlo di Torino, dove verrà allestito il Villaggio della Prevenzione e del Benessere, mentre la partenza della corsa-camminata non competitiva di 5 chilometri è prevista da piazza Castello domenica 5 marzo alle 16.00. Venerdì e sabato saranno le giornate dedicate alla prevenzione per il mondo della scuola grazie alla collaborazione con l’ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte del Ministero dell’Istruzione e del Merito. Le istituzioni scolastiche potranno aderire a JTWIA compilando la scheda di adesione (https://jtwia.org/scuole/). Il villaggio verrà realizzato grazie al supporto dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino, dell’ASL Città di Torino, dell’A.O.U. Città della Salute e della Scienza di Torino e delle numerose associazioni, che ormai da anni intervengono in piazza e nel mondo della scuola come LILT, Gruppo Lions, Walce, Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro e molte altre.

La donazione per l’iscrizione è di 20 euro a persona fino alla data del 25 febbraio 2023 per la Modalità Virtual e fino al 3 marzo 2023 per la Modalità In Presenza; il 4 e 5 marzo 2023 sarà a offerta libera a partire da €25,00.

Sarà possibile partecipare alla corsa-camminata in Presenza oppure in modalità Virtual, scegliendo in autonomia il luogo di svolgimento, il proprio percorso di 5 km e condividendo l’esperienza sui Social. La modalità Virtual si conferma anche per l’edizione 2023, come ulteriore possibilità per i Singoli iscritti e per i Gruppi JTWIA di tutto il mondo di partecipare “distanti ma uniti”. I Team JTWIA sono, da sempre, il cuore pulsante della manifestazione, il modo migliore per sostenere la ricerca universitaria sul cancro e per vivere più intensamente l’esperienza di JTWIA fin dal primo passo, quello dell’iscrizione, con la possibilità di personalizzare il retro della maglietta con un logo a scelta senza costi aggiuntivi con un minimo di 20 partecipanti. Ogni partecipante all’evento, all’atto dell’iscrizione, potrà scegliere la modalità di iscrizione (in Presenza/Virtual, Singola/in Gruppo) sulla pagina dedicata del sito https://jtwia.org/iscrizioni/ e potrà ricevere Kit di Iscrizione e Welcome Bag direttamente a casa (con la maggiorazione di 3 euro per il servizio di consegna) oppure optare la consegna gratuita ed eco-friendly presso uno dei punti di ritiro diffusi sul territorio nazionale, grazie alla partnership con Decathlon Italia. 

Una kermesse, un evento trasversale. JTWIA è impegnata sugli obiettivi 3, 4, 5, 11 e 17 dell’Agenda 2030 dell’ONU. Nello specifico il punto 3 ha come obiettivo di assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età; punto 4: fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti;  punto 5: raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze;  punto 11: rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili; punto 17: rafforzare le modalità di attuazione e rilanciare il partenariato globale per lo sviluppo sostenibile.

L’edizione 2023 supera nuovamente i confini e si conferma come evento internazionale, grazie al supporto di TGV INOUI, sostenitore principale. Da sempre attento alle tematiche di sensibilizzazione, TGV INOUI ha scelto di partecipare a JTWIA 2023 per sostenere messaggi solidali e sociali importanti senza perdere di vista l’impegno verso la ricerca e l’attuazione di processi di miglioramento per ridurre l’impatto ambientale. Un traguardo possibile grazie alla capacità di creare sinergie all’interno della Rete JTWIA formata da Associazioni, Fondazioni, Enti e Comuni (tutti su www.jtwia.org) e un grande supporto anche dal mondo delle imprese, in particolare grazie al contributo di Fondazione Compagnia di San Paolo, Reale Group, Decathlon, Torino 2025, Fantolino, COOP, Yogi Tea, Torino Outlet Village, Battaglio, Via Mazzini, ESCP, Radio Veronica One.
Infine il monitoraggio dei dati e dei numeri sono fondamentali per dare una restituzione concreta dell’impatto dei grandi eventi sportivi e sono da sempre un importante focus del Centro Universitario Sportivo torinese che attraverso lo sport si pone l’obiettivo di contribuire alla  promozione del territorio e del sistema universitario. Sul sito https://jtwia.org/ sarà disponibile a breve la valutazione d’impatto di JTWIA; l’indagine è stata condotta in collaborazione con il Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Torino ad opera del gruppo di ricerca coordinato dal Prof. Paolo Biancone

Web: https://jtwia.org/
Facebook: jtwia (LIKE US!) Instagram: @justthewomaniam_ Twitter: twitter.com/TorinoDonna
Linkedin: www.linkedin.com/showcase/just-the-woman-i-am
#jtwia #conlei #sceglidinonmancare

Cartella stampa e fogli partner cliccando sul link

DICHIARAZIONI RELATORI
Il Vice Rettore per il Welfare, la sostenibilità e lo sport dell’Università di Torino Alberto Rainoldi ha ricordato come questa manifestazione coinvolga ormai migliaia di persone: “negli ultimi anni abbiamo provato a trasformare un po’ questo format per far sì che si parli di quest’evento tutto l’anno, al fine di coinvolgere maggiormente chi si è iscritto. Quindi avremo a inizio marzo la corsa, a fine maggio la lezione spettacolo – realizzata con l’aiuto del Prof. Perissinotto –  e due nuove iniziative. La prima il PhD Day, in cui i dottorandi e le dottorande di PoliTO e UniTO che svolgono attività di ricerca sui temi cardine di JTWIA si confronteranno tra di loro e con il pubblico sui risultati delle loro ricerche. Un’occasione per avvicinare giovani e cittadinanza al mondo della ricerca universitaria, favorendo un dialogo diretto con chi ha già scelto di investire nella formazione di terzo livello per il proprio futuro e creando le basi, auspicabilmente, per possibili collaborazioni future, disruptive e ricche di serendipità. L’altra occasione è quella di finanziare economicamente i ricercatori dei due atenei. Ogni anno due assegni, uno PoliTO e uno UniTO, sono finanziati con il budget della manifestazione. Con i fondi dell’edizione 2022 (e dell’edizione 2021 non realizzata a causa del Covid) abbiamo finanziato quattro assegni di ricerca su temi legati alla salute e alla qualità della vita delle donne. Anche in questa edizione 2023 proseguiremo con questa forma di sostegno diretto alla ricerca”.
La Prorettrice del Politecnico Laura Montanaro pone l’accento sulle tematiche della manifestazione di un appuntamento ormai consolidato: “Ormai questa manifestazione rappresenta un appuntamento fisso per la nostra comunità accademica e per tutta la cittadinanza, che sempre di più apprezza gli sforzi congiunti dei due atenei a favore della ricerca scientifica, principalmente quella dedicata alla lotta contro le malattie, e alla diffusione della cultura del rispetto e della parità di genere, temi centrali di Just the Woman I am sin dalla prima edizione. I nostri ricercatori e ricercatrici colgono con entusiasmo l’importante opportunità che questo evento offre loro per testimoniare l’importanza di investire nella ricerca e per sensibilizzare le persone di ogni età sull’importanza della prevenzione e di un corretto stile di vita, che naturalmente include una corretta pratica sportiva”.
Con i fondi dell’edizione 2022 sono stati finanziati quattro assegni di ricerca che sono stati presentati dagli stessi assegnisti durante la conferenza: per UniTO Abdul Waed Kan e Ester Micalizzi, per PoliTO Roberta Bardini e Luca Palzea.
La parola è passata al Presidente del Centro Universitario Sportivo torinese Riccardo D’Elicio: “oggi sono felice di essere qui e di vedere questa folta platea presente, con i rappresentanti dell’eccellenza della nostra città. Questo vuol dire che Torino sta rispondendo molto bene e può riqualificarsi grazie allo sport, alla ricerca e all’innovazione. Qualità della nostra città che dobbiamo sapere vendere in giro per il mondo, legandola anche alla nostra esperienza che abbiamo vissuto e vivremo nel 2025 con l’Universiade. Nel percorso di avvicinamento a questo grande vento JTWIA sarà fondamentale per diffondere ancora di più in giro per il mondo questi valori. Tutti voi rappresentate per questo evento qualcosa di eccezionale. Grazie quindi per il sostegno e per la vostra presenza. Noi con questo evento cerchiamo di insegnare alla gente a regalarsi del tempo e che l’attività fisica può essere considerata un farmaco a costo zero”.
E’ stata quindi la volta di Andrea Tronzano, Assessore Bilancio, Finanze, Programmazione economico-finanziaria, Patrimonio, Sviluppo delle attività produttive e delle piccole e medie imprese della Regione Piemonte: “è sempre un piacere essere nell’abito sportivo, ambiente in cui sono cresciuto e per questo ringrazio Riccardo D’Elicio per il suo grande impegno e la sua passione. Le istituzioni sono qui perché l’iniziativa e il CUS se lo meritano. È indispensabile una collaborazione tra di noi perché le sfide che stiamo vivendo sono molto importanti. Lo sport aiuta a superare i propri limiti, JTWIA va proprio in questa direzione e oltretutto sostiene la ricerca, quella ricerca che serve per superare le conoscenze attuali e a salvare vite. L’altro argomento importante di questa manifestazione è la parità di genere, e voglio per questo ricordare la grande forza che stanno dimostrando al mondo le donne iraniane, perché è inaccettabile che nel terzo millennio le donne debbano subire discriminazioni. Dobbiamo quindi continuare a lavorare in modo che la parità di genere sia sempre più un obiettivo della nostra vita quotidiana. Il 5 marzo io ci sarò e, ne sono sicuro, saremo in tanti”.
La parola è passata a Jacopo Suppo, Vicesindaco Città Metropolitana di Torino: “è un onore e un piacere essere qui oggi. Ringrazio Riccardo per l’invito e tutti voi qui presenti oggi. Soprattutto ringrazio tutte le persone che in questi dieci anni hanno organizzato e fatto crescere questo evento, costruendo un percorso di consapevolezza nella cittadinanza rispetto ad una tematica che purtroppo interessa o ha interessato molti di noi e nostri cari. Questo percorso va affrontato a viso aperto, a testa alta, insieme, non si è da soli. Le sinergie create tra queste realtà possono essere di aiuto e di supporto, e questo è il messaggio principale per sconfiggere questo male. Il fatto di aver avuto l’intuizione di portare in piazza le persone, a trasformare un momento di difficoltà in un momento di gioia e di festa, sicuramente ci fa capire che come istituzioni dobbiamo investire sempre più tempo e risorse in questo tipo di progetti. JTWIA si è diffusa sul territorio, c’è una consapevolezza diffusa e questa è la forza della manifestazione”.
Ha chiuso gli interventi Maria Grazia Grippo, Presidente del Consiglio Comunale della Città di Torino: “sono onorata di rappresentare la Città in un’occasione così speciale: il traguardo della prima decade è un momento importantissimo, un traguardo che era atteso nel destino di una manifestazione che si è imposta da subito per capacità attrattiva, qualità dell’organizzazione, della formula, ma soprattutto valore dei messaggi che vuole veicolare. Se poi mi permettete una punta di innocente ironia, ultimamente non è cosa da poco chiamarsi Just The Woman I Am, quindi scegliere una declinazione al femminile, senza risultare in qualche modo divisivi, perciò avanti così: questo infatti è segno che l’obiettivo della trasversalità, oltre quello dell’intersezionalità, è stato non solo raggiunto ma consolidato. Inclusione, parità di genere, buona salute e benessere della persona alla portata di tutte e di tutti sono i pilastri della manifestazione e sono valori nei quali l’amministrazione comunale che rappresento si riconosce appieno, ragione per cui anche quest’anno la giunta non ha fatto mancare l’indispensabile supporto in termini di servizi, che hanno interessato quattro assessorati, per rendere possibile l’attività nelle piazze auliche della nostra città, piazza Castello e piazza San Carlo, e lungo il percorso della kermesse. Per quanto riguarda il Consiglio che ho l’onore di presiedere, intendo ripetere l’esperimento già effettuato con successo lo scorso anno di provare a creare per il 5 marzo un unico gruppo targato Comune di Torino: nel 2022, tra componenti dell’assemblea, della giunta e dipendenti, la scelta di sfoggiare la maglia con il logo della Città è stata fatta da oltre cento persone ed è un piccolo successo che mi ha riempita di orgoglio. Confermo inoltre di aver accettato l’invito del CUS ad essere nuovamente coinvolta in prima persona da JTWIA in qualità di “ambasciatrice” e di aver già favorito un incontro tra il presidente D’Elicio e le colleghe del Coordinamento spontaneo tra presidenti dei Consigli comunali delle città capoluogo di Regione e Province autonome, nato dalla buona volontà e dalla voglia di collaborare di sette donne che si sono ritrovate nello stesso momento alla guida di altrettante assemblee di alcune tra le principali città italiane. Nei giorni scorsi la presidente di Milano, che aveva già preso parte all’edizione dello scorso anno, ma anche quella di Roma e di Bologna mi hanno fatto sapere di essere interessate a un coinvolgimento diretto nella tre giorni della kermesse, che culminerà con la corsa-camminata della domenica. Non voglio dimenticare che il collante di ogni tassello di cui si compone Just The Woman I Am è e deve restare lo sport, quello dei professionisti e delle professioniste come quello amatoriale. Lo sport che è davvero per tutte e per tutti, anche nella sua versione più basica di attività motoria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.