Novembre si tinge di blu e torna anche quest’anno per promuovere il mese della prevenzione dedicato alla salute maschile. I tumori alla prostata e ai testicoli rappresentano le neoplasie più frequenti nella popolazione maschile e soltanto in Italia ogni anno circa 70mila uomini si ammalano di patologie che interessano la prostata, la vescica, il rene e i testicoli. 

Per il benessere della prostata alimentazione e stile di vita sono fondamentali per prevenire l’insorgenza di patologie e nello sviluppo dell’infiammazione prostatica. Tra i nemici invece troviamo il ridotto movimento fisico, l’uso continuo di motorino e bicicletta e l’alcool, in particolare la birra, mentre gli isoflavonoidi contenuti soprattutto nella soia e derivati possono ridurre il rischio di patologie prostatiche.

Lo stile di vita può avere un’azione preventiva, ma anche immediata. La sedentarietà ha effetti infiammatori perché stare fermi o seduti a lungo crea fenomeni compressivi e di riscaldamento. Per questo motivo l’attività fisica è importante e non deve mancare. Il nuoto è particolarmente indicato perché può attivare i muscoli che si trovano attorno alla prostata.

Parola d’ordine: prevenzione. Anche nel tumore al testicolo, il più diffuso nella fascia d’età 15-40 anni, la prevenzione, associata soprattutto all’autopalpazione del testicolo, è fondamentale e consente di raggiungere il 99 per cento del tasso di guarigione se la malattia viene scoperta in fase iniziale.  

Anche il grande tennis scende in campo per segnare il tie-break ai tumori maschili. In occasione delle ATP Finals in svolgimento a Torino dal 13 al 20 novembre è partita la campagna di sensibilizzazione LIFE is BLU lanciata dalla Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro per raccogliere fondi per la prevenzione dei tumori maschili. Il progetto Life is BLU prevede una donazione di 100 euro per ogni Ace segnato dai campioni nel torneo singolare, fino a un massimo di 25mila euro. Quanto raccolto contribuirà all’acquisto di un ecografo 3D da donare all’Istituto di Candiolo – IRCCS, macchinario in grado di unire le immagini della risonanza magnetica con quelle ecografiche per eseguire la Fusion Biopsy della prostata.

A novembre il bacio rosa di JTWIA si tinge di azzurro schierandosi a favore della ricerca sostenendo l’associazione Movember, promoter della campagna internazionale di sensibilizzazione sulla salute dell’uomo, e la Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro che da anni condivide i valori e gli ideali di Just The Woman I Am, la corsa-camminata a sostegno della ricerca universitaria sul cancro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.